Odore di fine Carnevale

Alla fine, più che i fuochi artificiali, m’è mancato l’odore della fine del Carnevale. Ok, quelli che leggono da fuori Versilia adesso magari avranno qualche difficoltà a capire… Siate pazienti, amici.
Ieri c’era l’ultimo corso di Carnevale, a Viareggio. Peccato che ha piovuto. Ed hanno annullato lo spettacolo pirotecnico. Spiacevole, specialmente dopo aver atteso un bel po’ sotto l’ombrello. Però la cosa che mi è mancata di più è stato l’odore. La fine del Carnevale ha un suo odore tutto particolare a Viareggio. Sa di salmastro, e di odore di carta, di scarico di nafta e anice di brigidino, di polvere e di aria fredda. E’ un odore strano e si sente solo lì, in quel momento, mentre i carri vuoti e spenti si accodano per tornare dove sono nati, e la gente cammina strascicando i piedi, sollevando piccole nuvole di coriandoli mentre calciano via una lattina. Niente di tutto questo, ieri sera. La pioggia lava, ed ha lavato via anche quest’odore, sporcandoci i piedi con una poltiglia pesante e scivolosa, triste come il pavimento di una festa finita male.
Un’immagine mi è rimasta in mente. Sul dietro (la poppa, Isa, termini marinareschi per i carri…) di un carro fermo, e vuoto, c’erano seduti un ragazzo ed una ragazza. Muti. Senza ombrello. Fissavano un punto imprecisato davanti a loro, chissà cosa pensavano. Magari erano carristi delusi, magari pensavano agli affari loro. Fatto sta che avrei voluto andare lì ed abbracciarli.
Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. isa67
    Feb 26, 2007 @ 18:40:00

    “the sky is crying the streets are full of tears rain come down wash away my tears and all this writing on the wall oh i can read between the lines “……le prime parole a cui ho pensato cara Isy…

    Rispondi

  2. utente anonimo
    Feb 28, 2007 @ 18:45:00

    Ogni volta che finisce il Carnevale, il groppo in gola mi assale (so poeta) non provate ha capire cosa proviamo,non ci riuscirete, il Carnevale è solo nel dentro di noi Viareggini, potete gurdarlo, potete entusiasmarvi al passaggio dei carri, potete anche odiarlo, ma non potete mai capire noi cosa proviamo quando la nostra bandiera di Burlamacco, sale sul pennone più alto, il cuore batte, la pelle si accappona, la commozione sale, è Viareggio regina del Carneval.Ci regala a tutti quanti l’illusion che tutto il mondo è fatto di carton.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Lucegrafia e dintorni

Blog di Sergio Bovi Campeggi

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

Cazzate a go-go ~ "You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: