Asini parte II.

Ora, dopo aver stabilito con efficacia che lasino quando ci cade addosso fa male, la domanda successiva a cui cercare di rispondere è: “Come si fa a scansare lasino?”
Si potrebbe stargli lontano. Evitarlo come la peste, lui e il suo precario equilibrio. Ma è possibile? Si può stare sempre alla larga da quello che temiamo ci possa far male? Temo di no. A meno che uno non smetta di vivere. Non provare, non avvicinarsi, non toccare, non guardare, non assaggiare quel cibo perchè se poi ti piace e scopri che sei allergico? …E piano piano la vita che teniamo protetta da asini e da qualunque altra forma di vita animale ma soprattutto umana si trasforma in una pianticella secca. Alla fine, allontanarsi da tutto per paura di soffrire ci protegge, si, ma ci isola e ci preclude ogni esperienza, anche quella minuscola, buona ed imprevista che potrebbe rendere migliore la giornata. Forse anche il mese in corso, se proprio uno ha fortuna.
E ragionevole pensare che si, è un casino senza via duscita.
Io non voglio diventare una pianticella secca. Di questo ne sono sicura. Voglio sentire, voglio provare, voglio capire, voglio assaggiare. Anche se a volte sono terrorizzata. Anche se so come le persone possono ferirmi, in modi che non posso assolutamente prevedere. Anche se so che non imparerò mai a trovare la giusta via di mezzo fra la mia voglia di andare incontro al mondo a braccia aperte ed il terrore di ritrovarmi con i soliti, brutti lividi.
Occhio allasino che cade.

…Però. Ne scrivo di bischerate, eh? Non dite che non vi avevo avvisato…

<!– –>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

sbcphoto.org

Blog di Lucegrafia e dintorni

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

"You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: