Paradiso parte II.

La scatola è quadrata, piatta, di cartone semplice, marrone e ondulato, liscio, con sopra stampato solo il marchio della fabbrica e il modello. E una scatola seria, professionale, una scatola che non ti frega con scrittine e immagini di abbellimento. La soppeso per qualche attimo, poi prendo un coltello e con calma e precisione taglio il nastro adesivo che la tiene chiusa. Appoggio il coltello da una parte. Ci siamo. Apro il coperchio della scatola, ed è lì, loggetto dei miei desideri. Il box è marrone, liscio, con scritte dorate molto eleganti. Faccio scattare le chiusure in ottone, esito ancora un attimo, mi rendo conto che sto trattenendo il fiato. Sollevo delicatamente il coperchio. Un semplice meccanismo fa scorrere allindietro il contenitore superiore, mostrando il contenuto in tutto il suo splendore.

<!– –>

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. MaryKick
    Apr 04, 2007 @ 19:11:00

    “..per il tempo che dura un tratto colorato su un foglio di carta..”Forse sulla carta può sfumare, ma dentro di te rimane indelebile quanto quel semplice tratto ha saputo darti..

    Rispondi

  2. MaryKick
    Apr 04, 2007 @ 19:19:00

    Ho visto il video della linea che hai messo qualche post più sotto..fantastico!! 😀

    Rispondi

  3. ilmarenascosto
    Apr 05, 2007 @ 23:54:00

    Anch’io annuso le matite. Mi ricorda l’odore delle mattine alle elementari, prima che l’aria assorbisse l’odore di ventitrèx2 ascelle di piccole pesti. L’odore delle matite era anche quello del rientro a scuola dopo le vacanze di Natale, era quello della cartella che nascondeva in ogni piega i ritagli di legno dell'”appuntatura”, era quello dello scrigno segreto che chiamavano astuccio. Era quello della matita blu dalla cui punta uscivano linee di mare, per tenermi compagnia quando ero lontana da qui, e non vedevo l’ora che fosse agosto, per tornare da lui, dal mare.Baci!Samy

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Lucegrafia e dintorni

Blog di Sergio Bovi Campeggi

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

Cazzate a go-go ~ "You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: