Soundtrack 5.

led zepLed Zeppelin – Dazed and confused.

Ora, io non starò qui a scrivere chi sono i Led Zeppelin e cosa hanno fatto in vita loro. Di sicuro lo sapete, e se non lo sapete, peggio per voi!
Io posso dirvi che questo è uno di quei gruppi che ogni tanto torna a far capolino nella mia esistenza, ricorrente, a intervalli precisi di tempo. Non so come mai capita, ma succede, e ora sono in piena fase "Led Zep". In parte in questo momento credo che sia una naturale reazione (di tipo allergico) allestate, che si porta dietro le canzonette simil-tropical-latino-americane-ballerecce-tutti-in-gruppo-come-le-pecore, cosa  che sopporto veramente poco, e che mi fa venire un urgente bisogno di Rock e di chitarre e di voci torbide e graffianti.
Cosa meglio dei Led Zeppelin quindi? Questa canzone, poi, ha un titolo che descrive bene una delle mie condizioni più frequenti negli ultimi tempi, e cioè essere "dazed and confused", un qualcosa fra lo svagato e il confuso… smarrita, forse.
E poi cè lindicibile carica erotica dei Led Zeppelin, e di quella demoniaca combinazione fra la voce di Robert Plant e la chitarra d Jimmy Page. In pochi riescono a infilarsi in maniera così affilata in certi pensieri, a volte delicati come una carezza, altre sadici come una frustata.
Un grido dentro la carne, ecco cosa sono i Led Zeppelin. <!– –>

Annunci

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. sevensisters
    Lug 14, 2007 @ 18:35:00

    Io, un pò controcorrente, amo soprattutto gli album della seconda fase, soprattutto Presence e Physical Graffiti

    Rispondi

  2. thecappuccinokid
    Lug 15, 2007 @ 07:35:00

    Non ho particolarmente amato i LedZep. Anzi, a dirla proprio tutta, non li ho amati affatto, anche se ascoltarli non mi dava alcun fastidio. Proprio ieri ho riascoltato “All my love” da “In through the out door”, un disco che mi regalarono al compleanno di… ehm, qualche annetto fa e che ancora conservo. Comunque, Plant & Page a parte, c’è qualcosa che devi assolutamente ascoltare. Non puoi perderla assolutamente! Curiosa? Allora da’ uno sguardo sull’altro mio blog (http://ourfavouriteshop.splinder.com)… poi non dire che non ti penso!!! :-)))

    Rispondi

  3. stefanomassa
    Lug 15, 2007 @ 09:33:00

    i led x 4 anni sono stati la sigla ddel mio programma radio rock..un baciodi dove 6? stef

    Rispondi

  4. Isa71
    Lug 15, 2007 @ 12:19:00

    @sevensister: benvenuto! Uh beh, sono le classiche “eterne diatribe” della musica. Come Battisti con o senza Mogol. Ogni fase ha i suoi pregi!@thecappuccinokid: ripeto qui quel che ti ho scritto di là: sei l’uomo della mia vita! :-)Mi procuro il disco subitissimo! L’altro blog mi piace molto :-)@stefanomassa: che bello, un dj rock! Io sono di… se spulci il blog si capisce! 😉

    Rispondi

  5. contenebbia
    Lug 15, 2007 @ 13:17:00

    Come non amarli? Per anni son stato tentato dall’acquisto del magacofanetto con i cerchi nel grano: una sorta di lussuosissimo “best of”. PEccato che costasse come un rene comprato al mercato nero…

    Rispondi

  6. chefmarco
    Lug 16, 2007 @ 09:26:00

    i led grandiamo i primi tre

    Rispondi

  7. MariaStrofa
    Lug 16, 2007 @ 10:52:00

    Concordo, a Jimmy Page anche i miei libri hanno dedicato un post:http://mariastrofa.splinder.com/tag/librellule?from=15

    Rispondi

  8. littleblackbook
    Lug 17, 2007 @ 02:17:00

    anche per me fase-zep. zep II, per la precisione… ma quant’è bella thank you?

    Rispondi

  9. Isa71
    Lug 17, 2007 @ 15:06:00

    @contenebbia: non si può non amarli… Quei cofanetti sono un vero salasso, bellissimi ma irraggiungibili :-(@chefmarco: storia del rock, in pratica :-)@MariaStrofa: ho letto!! Meraviglioso come tutte le storie raccontate dai tuoi libri!@littleblackbook: è perfino difficile scegliere…

    Rispondi

  10. seaweeds
    Lug 20, 2007 @ 10:24:00

    Ci fu un periodo, quando i bootleg erano ancora legali, in cui andavo alla caccia della versione più lunga di Dazed and Confused… se non ricordo male ne ho una da 32 o 38 minuti…E ora si riuniscono. Con tanto di John Paul Jones e il figlio di Bonzo… Mah, non so che dire…Di recente ho preso Mighty Arrenger di Plant, ma… non ci siamo… Direi che i suoi ultimi tentativi riusciti siano stati Faith of Nations e No Quarter con Page.Comunque, a ogni modo, restano un gruppo imprescindibile. I primi cinque, o sei album, sono da storia del Rock. Ah, sì!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

sbcphoto.org

Blog di Lucegrafia e dintorni

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

"You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: