Giorgio!

giorgio(Questa recensione di concerto è dedicata a The Punisher. Son sicura che apprezzerà! )

Ieri sera, io e la mia amica A. abbiamo avuto un rigurgito di adolescenza, e siamo andate a vedere George Michael in concerto. Idealmente ci sono tornati i brufoli, i capelli gonfi di ricci permanentati e i pantaloni stretti e corti, e ci siamo ritrovate quindicenni. Con unincredibile botta di fortuna, ci siamo potute piazzare sotto il palco, alla transenna, e ci siamo viste George a pochissima distanza, con quella sensazione, che fa molto video degli anni 80, di poterlo guardare dritto negli occhi (per quanto gli occhi non siano la sua parte migliore, come abbiamo appurato ogni volta che si girava di spalle!).
Il concerto è stato molto molto bello, e soprattutto divertente. Avvezza come sono ad andare a sentire artisti da cui mi aspetto determinate cose, da cui pretendo quella qualità a cui mi hanno abituata negli anni (se vado a sentire Eric Clapton mi aspetto di essere tramortita dai suoi meravigliosi fraseggi blues), andare a sentire un concerto pop dove lunica pretesa è quella di divertirsi, è un piacevole diversivo. Che poi George offre anche qualità. La sua voce è senza dubbio splendida, e ne ha dato prova subito col primo pezzo, una cover di "Song to the siren" di Tim Buckley che lascia senza fiato.
Niente aria da pop star sul viale del tramonto, assolutamente. Palco spettacolare ma non pacchiano, dominato da una specie di maxischermo-tappeto illuminato da immagini e giochi grafici splendidi (la silhouette di nudo femminile durante "Father figure" merita una menzione perchè è raffinatissima),

<!– –>

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. chefmarco
    Lug 20, 2007 @ 13:43:00

    george lo metti in una serata classica con del vino da meditazione e scaglie di parmigiano fa ambient come dicono i fric e gli uomini da salotto…io lo ascolto da sempre dai tempi dei wham.aprrezzo più il genere attuale da solista

    Rispondi

  2. utente anonimo
    Lug 20, 2007 @ 14:48:00

    peccato che Giorgio sia gay. Quanto ben di Dio sprecato! E quella canzone father figure………….ricordi non ortodossi di cui è meglio non lasci traccia!;))

    Rispondi

  3. xthepunisher
    Lug 20, 2007 @ 15:47:00

    Grazie della dedica… io l’anno scorso sono andato a vedere Morrissey a Ostia Antica e Roger Waters all’Olimpico (a proposito di vecchie cariatidi!!)Ciao :-)))

    Rispondi

  4. Isa71
    Lug 20, 2007 @ 19:27:00

    @chefmarco: beh da solista è più maturo ed ha dato risalto alla sua bellissima voce. Ottimo abbinamento!@eclissidisole. è la cosa che sgomentava me e la mia amica ammirandolo a pochi metri di distanza: non poter far nulla per approfittare di quel fascino incredibile… ne ha da vendere!@xthepunisher: prego! 😉 Morrissey te lo invidio tantissimo (ero una quindicenne che ascoltava anche gli Smiths…), Waters molto meno… Ma se non andiamo a sentire le vecchie cariatidi, chi ci rimane??@sevensisters: le ha fatte entrambe…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

sbcphoto.org

Blog di Lucegrafia e dintorni

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

"You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: