Soundtrack 7.

fatboy slimFatboy Slim – Right here, right now.

Ecco, se vale il detto “dimmi cosa ascolti e ti dirò chi sei", direi che qui incomincia a delinearsi il quadro di una persona che ha un gran casino nella testa, oltre che sulla sua mensola dei CD!
Cosa centra Chet Baker con Fatboy Slim?!
Cè stato un periodo in cui ho un po mollato la tipica formazione “chitarra-basso-batteria” del rock, e mi sono immersa in qualche suono un po differente. Drumnbass, trip hop, jungle, cose del genere. Ho iniziato ad ascoltare un po di Bjork, Prodigy, Chemical Brothers, Portishead, Massive Attack, perfino qualcosa di Aphex Twin (ho riguardato il video mentre scrivevo il post. È preoccupante).
Era un mondo tutto nuovo, per me… ma poi col tempo i gusti cambiano, e di quel periodo mi sono portata dietro, come sempre mi accade, le cose che alla fine ho sentito veramente “mie”. Fra queste, ci sono vari pezzi di Fatboy Slim.
A dire il vero le mie orecchie avevano già incontrato Fatboy Slim quando era ancora Norman Cook (o forse non era nemmeno Norman Cook: ha cambiato più nomi lui che Prince) e militava negli Housemartins, interpreti di un pezzo che adoro tuttora, Caravan of love, tanto che posso pure cantarvi il ritornello a mente …telefonatemi, se non ci credete, ma vi avviso che sono stonata come una campana!
Orbene, questo pezzo di Fatboy Slim, "Right here, right now" mi piace ancora da matti. Non lo sento nemmeno invecchiare come tanti brani elettronici dellepoca. Quel bellavvio in crescendo, e poi giù incalzante, carico, energico come pochi. Ed in più, aveva anche un videoclip ben fatto, molto creativo. Vi metto il link perchè merita di essere visto: Right here, right now: il video .
E già che ci sono, vi lascio i link di altri due video di Fatboy Slim che mi sono sempre piaciuti moltissimo: Weapon of choice, con un meraviglioso Christopher Walken ballerino, e Praise you.

(Attenzione: Questo post è pieno di link… Buon divertimento! ) <!– –>

Annunci

7 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. semiprendi
    Lug 28, 2007 @ 18:34:00

    ciao isabella, bellissimo nome hai:-))i link li guarderò più in la con più calma. ora hoi solo lettoi l tuo post:-))io sono ancora malata, il raffreddore non mi molla! ho perso la voce,ma sono solare come sempre:-)ti auguro un buon fin settimana cara!baci:-)

    Rispondi

  2. thecappuccinokid
    Lug 29, 2007 @ 07:44:00

    Decisamente, Massive Attack! E non si discute!!! Con i restanti non vado molto d’accordo… E poi, vuoi mettere la travolgente Angel? Hai mai provato ad ascoltare Weather Storm nella versione da solista di Craig Armstrong (CD The Space Between Us)?Buona domenica! Besos.

    Rispondi

  3. contenebbia
    Lug 29, 2007 @ 11:59:00

    Che post! Che post! Mi vado a far una scorpacciata di sonorità a me care, sfrucugliando fra codesti preziosissimi link! Je t’adore…

    Rispondi

  4. Conigliolo
    Lug 29, 2007 @ 13:19:00

    La mia stima per il solo fatto che mi citi Caravan of Love.E anche Cristopher Walker, che come mi rivelò il conte qui sotto, in effetti nacque come ballerino prima che come attore

    Rispondi

  5. Isa71
    Lug 29, 2007 @ 15:49:00

    @semiprendi: grazie, cara! il raffreddore estivo è terribile… 😦 Guarisci presto!! Baci solari!@thecappuccinokid: l’ho presente, Angel, eccome… L’altra no e la cercherò! Buona domenica a te! Baci.@contenebbia: Conte, è una gioia sapere di farle cosa gradita! Le auguro buon pomeriggio …io intanto sfrucuglio le sue, di canzoni ;-)@Conigliolo: “Every woman every man/join the carovan of love/stand up staaand up staaand up!” 🙂 Non lo sapevo che Walken avesse esordito come ballerino, non si finisce mai d’imparare dal Conte. Per me, lui resterà sempre il Johnny Smith de “La zona morta”, comunque…

    Rispondi

  6. mamikazen
    Lug 30, 2007 @ 10:57:00

    Ecco, per colpa tua adesso starò tutto il resto della mattina col ritornello di Caravan in loop nel cervello ;)Christopher Walken n. 1

    Rispondi

  7. Isa71
    Lug 31, 2007 @ 11:58:00

    Ah beh, c’è di peggio, mami! :-)))

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

sbcphoto.org

Blog di Lucegrafia e dintorni

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

"You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: