E non ho amato mai tanto la vita.

Un giorno di diversi anni fa, decisi di regalare a mia madre un disco che contenesse laria "E lucevan le stelle" dalla Tosca di Giacomo Puccini nellesecuzione di Mario Del Monaco, che era la sua preferita. Cercai ovunque (vi parlo dellera del vinile, niente cd, niente internet) e non riuscii a trovarla. Così presi una specie di "greatest hits" di romanze celebri eseguite da Luciano Pavarotti, giusto perchè cera anche quella romanza. Fu la prima volta che lo ascoltai.
Quindi, piccolo omaggio a Pavarotti dettato dal ricordo di mia madre, da Puccini che mi sembra quasi un vicino di casa, e da una melodia che conosco da sempre.

Da "Tosca", melodramma in tre atti.
Musica di Giacomo Puccini
Libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica
dal dramma omonimo di Victorien Sardou.

<!– –>

Annunci

9 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. AskyPillith
    Set 07, 2007 @ 14:25:00

    povero signor Pavarotti.. 😦

    Rispondi

  2. Tzugumi
    Set 07, 2007 @ 14:41:00

    Io invece ricordo una sera d’estate di tanti anni fa passata ad ascoltare con mio cugino Nessun dorma… nella interpretazione di Beniamino Gigli prima e di Pavarotti dopo…mi colse un’emozione improvvisa…l’ho rivissuta tutte le volte che ho ascoltato la sua voce, con quell’intensità interpretativa che non ha eguali…ieri ho seguito la replica del concerto di Caracalla…bello, bello davvero…PS: eh si, Settembre ha portato aria nuova nella mia vita…e visto che mi hai dato l’idea stasera stapperò una bella bottiglia di spumante 😉

    Rispondi

  3. giove181
    Set 07, 2007 @ 15:00:00

    La mia prima, la mia preferita (che riportai anche in un post del 7 luglio da me).Ed ora, per colpa tua, con i brividi ancora addosso ed un pò di tristezza in più…devo andare ad un appuntamento con il serramentista!Ti abbraccio forte forte.Bacio

    Rispondi

  4. SimonaC
    Set 07, 2007 @ 19:54:00

    “Puccini che mi sembra quasi un vicino di casa, e da una melodia che conosco da sempre” è la stessa cosa, per me. Un ramo della famiglia mi ha trasmesso l’amore per Puccini, Verdi, Bellini e tanta musica classica. L’altro, per il blues e il jazz. Non sono un’esperta, ovviamente, ma queste melodie fanno parte di me, della mia infanzia,anche se solo ora posso assaporarle profondamente.

    Rispondi

  5. Aenima1
    Set 07, 2007 @ 22:48:00

    se splinder me lo concede, stavo dicendoti che non ho parole perchè mio padre cantò alla Scala di Milano la Tosca, quando era piccino, e Puccini scorreva nelle sue vene e ora Pavarotti è vicino a mio padre, ora sono anime tutte uguali. Buon W.E. anima un bacio

    Rispondi

  6. seaweeds
    Set 13, 2007 @ 11:46:00

    Mi spiace essermi perso, in questi giorni. Quante cose di cui parlare… O da sentire.

    Rispondi

  7. Isa71
    Set 13, 2007 @ 18:02:00

    @AskyPillith: Benvenuta! Già…@Tzugumi: bello avere questi piccoli ricordi… In bocca al lupo per tutto! :-)@giove181: ti abbraccio anche io…@thomaspendragon: un bacione a te!@SimonaC: oltre ad una vicinanza “sentimentale” è anche una vicinanza fisica, visto che Puccini abitava a pochi km da qui… è un bagaglio di affetti che ci portiamo dietro.@Aenima1: grazie cara, un bacio a te.@Seaweeds: tu mi sali ai monti… torna giù!! E basta Loacker! 😉

    Rispondi

  8. seaweeds
    Set 15, 2007 @ 19:11:00

    Meglio salare i monti che zuccherare il mare! :)E lasciatemi stare ancora un mesetto e mezzo, che male vi fo? 🙂

    Rispondi

  9. utente anonimo
    Apr 19, 2009 @ 17:06:00

    quest’aria è bellissima e Luciano è stato un grande. Che emozione sentirla cantare da lui. Ros

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Lucegrafia e dintorni

Blog di Sergio Bovi Campeggi

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

Cazzate a go-go ~ "You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: