Soundtrack – Edizione Speciale.

callasMaria Callas
2 dicembre 1923 – 16 settembre 1977

Il 16 settembre di trentanni fa moriva a Parigi la Divina Maria Callas.
Ho conosciuto la Callas come donna, prima che come cantante, anche se  sentivo parlare spesso delle sue doti da mia madre e da mio zio, che era un grande appassionato di lirica. Mia madre preferiva Giulietta Simionato, se non ricordo male, ed a volte assistevo a scontri familiari degni della rivalità Coppi – Bartali, anche se le due cantanti erano in realtà amiche e hanno più volte cantato insieme.
Anni fa vidi in televisione un documentario sulla vita di questa donna straordinaria, e mi ha commosso moltissimo.
Questa persona incredibile, dotata di una voce che ha del soprannaturale, ha condotto una vita infelice, drammatica, che avrebbe potuto essere narrata in uno dei melodrammi che la vedevano protagonista.
Mi colpì il suo sguardo, che riusciva ad essere contemporaneamente fiero e malinconico, dolce ed aggressivo.
Cera sempre unombra di  tristezza nel fondo di quegli occhi scuri.
I suoi amori tormentati, prima per il marito Giovanni Battista Meneghini, e poi per Aristotele Onassis, segnarono la sua vita.
Si trasformò da grandissimo talento lirico racchiuso in un corpo goffo e sovrappeso in una donna sottile di grandissima eleganza, liberando nello stesso tempo le sue straordinarie doti di attrice, esaltate perfino dal suo amico Luchino Visconti, e facendone unicona dello stile e della classe femminile, al pari della sua rivale Jacqueline Kennedy, divenuta moglie di Onassis che per lei lasciò, straziandola, proprio la Callas.
E a conclusione di una vita che con un luogo comune potremmo definire da romanzo, cè la morte misteriosa, avvenuta trentanni fa nella sua casa di Parigi, in solitudine, dopo aver allontanato da sè il mondo, dopo aver perso per sempre i suoi grandi amici Pasolini e Visconti, e il grande amore della sua vita, Aristotele Onassis.

Ecco due grandi esecuzioni della Callas. "La mamma morta", dallAndrea Chenier di Giordano, un brano di una bellezza e di una poesia incredibili, che è stato anche utilizzato in una delle scene più note del film Philadelphia, con Tom Hanks. Sotto ho trascritto il testo, perchè leggere le parole ascoltando la voce di Maria Callas tocca profondamente il cuore…
Poi, "Vissi darte", da una straordinaria Tosca recitata al Covent Garden di Londra nel 1964, quando già si profilava il declino. Linterpretazione drammatica dellattrice-Callas è incredibile, ed è un peccato che nel video non si vedano i momenti successivi, quando Tosca uccide Scarpia.

"Così fui sola! E intorno il nulla!
Fame e miseria! Il bisogno, il periglio!
Caddi malata, e Bersi, buona e pura,
di sua bellezza ha fatto un mercato,
un contratto per me!
Porto sventura a chi bene mi vuole!
Fu in quel dolore
che a me venne lamor!
Voce piena darmonia e dice:
"Vivi ancora! Io son la vita!
Ne miei occhi è il tuo cielo!
Tu non sei sola!
Le lacrime tue io le raccolgo!
Io sto sul tuo cammino e ti sorreggo!
Sorridi e spera! Io son lamore!
Tutto intorno è sangue e fango?
Io son divino! Io son loblio!
Io sono il dio che sovra il mondo
scendo da lempireo, fa della terra
un ciel! Ah!
Io son lamore, io son lamor, lamor"

<!– –>

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. xthepunisher
    Set 16, 2007 @ 14:25:00

    Scoperta in tarda età (35) ma da allora accompagna spesso certi miei momenti…Ciao Isa:-)))

    Rispondi

  2. Aenima1
    Set 17, 2007 @ 09:06:00

    buon giorno isina

    Rispondi

  3. contenebbia
    Set 18, 2007 @ 14:59:00

    Ecco una cosa che mi interessa moltissimo: in quali opere l’ha diretta Visconti?

    Rispondi

  4. Isa71
    Set 19, 2007 @ 22:23:00

    @Aenima1: perchè lui se ne va? :-(@xthepunisher: è magica, in certi momenti…@Aenima1: dolce il riccio!!@centenebbia: mi risulta ne “La vestale” del 1954 ma m’informerò meglio.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

sbcphoto.org

Blog di Lucegrafia e dintorni

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

"You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: