Cartoni?

hamtaroMi sono beccata un mega raffreddore.
Non uninfluenza da allarme del tg, no, ma un bel raffreddore, di quelli super.
E così ieri, tornata dal lavoro, ho passato la giornata sul letto, arrotolata nel plaid di pile con lequivalente della Schwarzwald in fazzolettini di carta sparsi sul letto.
E ho guardato la tv del pomeriggio. Cosa che non facevo dal 1983, più o meno.
Ho pensato "Ci saranno dei cartoni animati, a questora" e infatti becco subito un bel Lupo de Lupis il Lupo Buonino dannata. Da povera illusa, mi godo lo spettacolo, sperando in altri cartoni.
Che arrivano. Ma sono nipponici. E vabbè, sono cresciuta con Candy Candy e Goldrake, che male vuoi che mi facciano? Così mi metto a guardare, e scopro che il mondo è cambiato e anche parecchio, negli ultimi 25 anni.
E scopro che i disegnatori dei cartoni giapponesi si drogano, e di brutto anche, e con roba tagliata malissimo.
Nel primo cartone dopo lillusorio Lupo Buonino, ci sono 5 Principesse Sirene che passano le giornate in una mega villa sul mare, sorseggiando bibite e meditando su come i loro flirt possano influire negativamente sulla loro attività di salvataggio del mondo dai cattivi. Ogni tanto vengono richiamate allordine da un essere simile a un pinguino blu vestito da marinaretto.
Giuro, non sto vaneggiando. A un certo punto, mentre una delle Principesse Sirene (che sono munite di gambe!) flirta con un giovane motociclista dai capelli verdognoli, si palesa negli abissi una cattivona con le ali dangelo. Allora tre delle cinque squinzie si gettano in mare, e – oplà! – appaiono le code da pesce! Le sirene discutono un po i destini del mondo con la cattivona alata, e poi decidono di sfoderare la loro arma segreta: dimprovviso in un turbinio di stoffe colorate e fluttuanti, perline e strass, le tre tipe ritornano in possesso delle loro gambe (!) e si ritrovano abbigliate come Orietta Berti a Sanremo nel 1978, tutte balze e pizzi e perline, si dotano di microfoni sbrilluccicanti (!!!) e iniziano a cantare. Sottacqua. Senza neanche spettinarsi un po.
Eh si. Giuro che è andata così.
E la cosa peggiore è che la cattivona alata se nè andata stizzita e sconfitta, minacciando vendetta. Beh, in effetti la canzone era particolarmente brutta, anche io avrei alzato i tacchi.
Ecco, a questo punto potrei proseguire raccontandovi del criceto Hamtaro che parla con gli altri criceti e passeggia per strada liberamente senza che nessuno dica "bi". Ma direi che per oggi è abbastanza.
Aridatece Mazinga. <!– –>

Annunci

4 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Aenima1
    Dic 29, 2007 @ 14:21:00

    Auguro a tutti voi Anime Elette, un Anno pieno di Eclisse con tutto il mio cuore – Aenima1 – Mariaelena

    Rispondi

  2. Conigliolo
    Dic 29, 2007 @ 15:28:00

    Beh, forse non abbiamo più l’età.Magari a 8 anni ci sarebbe piaciuto tantissimo Hamtaro

    Rispondi

  3. semiprendi
    Dic 29, 2007 @ 22:39:00

    auguro un anno prosperoso pieno di vita caloroso passionale fortunato in tutto pieno di sorrisi calorosi per l’anima un anno che ci allegra il cuore un anno postivo apagante intenso di emozioni piacevoli un anno indimenticabile BUON ANNO 2008!!!PROFILEFANTASY.COM

    Rispondi

  4. semiprendi
    Dic 29, 2007 @ 22:40:00

    BUONA GUARIGIONE:-)

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Lucegrafia e dintorni

Blog di Sergio Bovi Campeggi

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

Cazzate a go-go ~ "You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: