Auguri.

Va bene, probabilmente a volte (spesso?) Adriano Celentano è un po sopra le righe. A volte straparla. A volte è simpaticamente odioso quando si lancia in certi suoi sermoni politico-social-ambientalisti.
Però nella sua storia da musicista ci ha lasciato alcune delle più belle canzoni che la musica italiana ricordi, senza contare che è stato uno dei primi a cantare il rock in Italia, quando ancora dava scandalo.
Io ricordo queste canzoni sentite dalle cassette sullauto di mio padre, intorno alla metà degli anni 70, e non capivo proprio tutto tutto, ma mi parevano belle canzoni. E lo sono.
Soprattutto questa, che si chiama "Storia damore".
Buon Compleanno, orologiaio della Via Gluck.

<!– –>

Annunci

10 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. tuile
    Gen 06, 2008 @ 13:30:00

    Malgrado tutto..assolutamente auguri!;)

    Rispondi

  2. thomaspendragon
    Gen 06, 2008 @ 18:39:00

    Io pensavo di fare gli auguri a te, cara Bef… ehm…

    Rispondi

  3. semiprendi
    Gen 06, 2008 @ 19:16:00

    buona epifania:-)

    Rispondi

  4. rearwindow06
    Gen 06, 2008 @ 21:03:00

    Canzone splendida questa… come diverse altre di Celentano… 70 anni portati splendidamente. Evidentemente il rock fa davvero bene!

    Rispondi

  5. SimonaCWords
    Gen 07, 2008 @ 14:40:00

    Concordo pienamente col tuo parere su Celentano 🙂 Grazie per queste note e … per Ovunque Proteggi qui a destra 😉

    Rispondi

  6. Conigliolo
    Gen 07, 2008 @ 17:54:00

    Confesso…anche a me piace Celentano.

    Rispondi

  7. Tzugumi
    Gen 07, 2008 @ 17:59:00

    Io non lo amo particolarmente, eppure ci sono alcune sue canzoni che mi lasciano sempre a bocca aperta…buon inizio di anno 🙂

    Rispondi

  8. dirkgently1
    Gen 08, 2008 @ 09:07:00

    “Azzurro” ha segnato la mia vita in modo indelebile. Ancora mi sembra di essere ragazzo quando l’ascolto, mi sembra di poter avvertire il caldo silenzio di città più vivibili, di voci per la strada, di un cielo che davvero sembrava più azzurro, come il mare, come il sapore dell’acqua e come quel leggero sonno che un pomeriggio d’estate senza frenesia ti portava lasciandoti ad occhi socchiusi vagando oltre il confine di una finestra.

    Rispondi

  9. Joe69Natta
    Gen 08, 2008 @ 21:06:00

    Auguri a te!Io ho fatto la cover di acqua e sale eheheheh… ma a modo mio…Ti aspettiamo il 26 al nostro concerto, ora non puoi più mancare eheheheh

    Rispondi

  10. Isa71
    Gen 10, 2008 @ 16:48:00

    @tuile: già! :-)@thomaspendragon: mbeh?? Occhio che zia s’arrabbia! ;-)@semiprendi: ecco, fossi fatta così, mi prenderei pure della Befana dal nipote! :-))@SimonaCWords: ;-)@Conigliolo: allora un giorno ci spariamo un paio di cd e cantiamo a squarciagola Yuppi Du! 🙂 (Mio Dio che scena orribile!!)@Tzugumi: buon inizio a te! :-)@dirkgently1: non avrei potuto spiegarlo meglio, è un bellissimo ricordo, grazie!@JoeNatta69: vengo a vedere dov’è che suonate, allora!! 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

sbcphoto.org

Blog di Lucegrafia e dintorni

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

"You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: