Non-fine.

In mezzo allo scoppio dei fuochi artificiali, l’estate disegnata da orologi e calendari va verso la sua fine, ma qualcosa rimane, come il caldo palpabile, come le esperienze incredibili di questi mesi, l’amore grande e le risate, le incazzature e lo stupore, il fuoco che devasta, il dolore e la speranza.
Tutto rimane di quest’estate, come il caldo ancora fra noi, come i giorni che non scorderemo mai.

<!– –>

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. PV64
    Ago 29, 2009 @ 07:05:00

    Beh… struggente malinconia profusa a piene mani, direi!Ciaoo 😀

    Rispondi

  2. RW2punto0
    Ago 29, 2009 @ 10:22:00

    Qualcosa rimane… fra le pagine chiare e le pagine scure. Un saluto di bentornata da queste parti!Paolo.

    Rispondi

  3. serendipidity
    Ago 31, 2009 @ 09:22:00

    :))

    Rispondi

  4. PV64
    Set 21, 2009 @ 00:23:00

    Ma sei ormai “desaparecidas”??Ciaooo:-DDD

    Rispondi

  5. PV64
    Nov 29, 2009 @ 07:21:00

    Manchi da troppo tempo ormai…. che fai: TORNI o NO??….ciaooooo

    Rispondi

  6. chefmarco
    Dic 19, 2009 @ 12:07:00

    Baccalà su purea  di mele affumicate, erbe aromatiche e mosto d’uva cottoIngredienti per 4 personeg 500 di filetto di baccalà dissalato 5 mele goldeng 25 di burrog 15 di zuccheroLegnetti di meloOlio extravergine di olivaSale MaldonSalePer la guarnizioneg 50 di misticanza aromatica (fiori eduli, germogli di spinaci, cerfoglio, basilico rosso, menta, crescione)4 cucchiai di mosto d’uva cotto Erba cipollinaOlio extravergine di olivaSale Lavare e tagliare le mele in quattro spicchi, togliere il torsolo. Cuocerle in una padella con dell’acqua, il burro, un pizzico di sale e lo zucchero per una decina di minuti; la mela deve rimanere al dente. In una vecchia pentola o nell’affumicatore mettere i legnetti di melo e su una griglia appoggiare gli spicchi di mela, coprire con il coperchio l’affumicatore ed accendere il fuoco. Quando si comincia a percepire l’odore del fumo spengere e lasciar freddare le mele; quindi frullarle e conservare il purè in frigorifero.Tagliare il baccalà a fette sottilissime e disporle su un piatto. Condire con olio extravergine di oliva e qualche cristallo di sale Maldon.Lavare e sgocciolare accuratamente la misticanza, condirla con l’olio, il sale e qualche goccia di mosto d’uva cotto.Distribuire in ogni piatto alcune cucchiaiate di purè di mele e sopra adagiarvi il carpaccio di baccalà. Posizionare sopra e tutto intorno la misticanza aromatica, qualche filo di erba cipollina e rifinire con il mosto cotto rimasto. Buon Natale

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

sbcphoto.org

Blog di Lucegrafia e dintorni

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

"You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: