Preoccuparsi non serve a nulla.

statuaEcco, tu sei lì che guidi la tua auto. E ti preoccupi per qualcosa.

Del lavoro che scarseggia. Dei figli che non studiano. Del tumore che potresti avere oppure no. Del destino del mondo.

Tu guidi lacerandoti dentro per una di queste o chissà quali altre cose. Non dormi di notte. Non parli in famiglia, lasci che questo logorio ti divori il tempo e i pensieri per ore, per giorni interi. Poi, mentre guidi, un matto qualunque (che magari aveva pure lui le sue preoccupazioni, per carità) fa un sorpasso azzardato, una manovra mal fatta e si schianta contro di te, la tua auto e il tuo traino di preoccupazioni. E muori, lì su una statale, muori così male e all’improvviso che è come se ti fossi disintegrato. Tu e le tue preoccupazioni.

Succede di continuo, può accadere a chiunque, lo sappiamo tutti benissimo eppure non ce lo ricordiamo mai. E così continuiamo a farci mangiare il tempo e la vita buona che abbiamo per delle cose che non sono accadute, che potrebbero accadere o che forse non accadranno mai. E tutto questo tempo bellissimo che abbiamo non ce lo ridaranno mai più, spiacenti, quel che è fatto è fatto, ci doveva pensare prima caro mio, next patient please – ding!

Non preoccupatevi. Non ne vale la pena. Occupatevi di voi, piuttosto. Potrebbe valerne la pena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Lucegrafia e dintorni

Blog di Sergio Bovi Campeggi

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

haven for us

Cazzate a go-go ~ "You're an island of tranquillity in a sea of chaos."

michil costa

les Dolomites, nosta Tera nosta Vita.

zen habits

ho sognato un gatto parlante

Becoming Minimalist

Own less. Live more. Finding minimalism in a world of consumerism.

pensieri e parole

ho sognato un gatto parlante

Soffice Lavanda

ho sognato un gatto parlante

ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;)

Ciao ragazze! Se vi piacciono i miei tutorial e le mie review/recensioni qui troverete tutto quello che volete sapere sul trucco ma non avete mai osato chiedere :)

Big Picture

ho sognato un gatto parlante

PSD : Photoshop Disasters 

ho sognato un gatto parlante

Mulholland Dave

ho sognato un gatto parlante

La Finestra Sul Cortile

ho sognato un gatto parlante

Il Disinformatico

ho sognato un gatto parlante

GUY FLETCHER

ho sognato un gatto parlante

deepsurfing

Pensare nel groviglio

Vanity Nerd

si nerdeggia di cose estremamente futili

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: